Verona sprecone e disattento in difesa, il Toro strappa il pari al Bentegodi (2-2)

juanito

Verona – Torino anticipava la terza domenica di campionato della serie A all’ora di pranzo; un Verona che arriva dalla brutta sconfitta di Genova contro il Genoa non vede l’ora di rifarsi davanti al proprio pubblico, il Torino invece arriva nella cittA� scaligera a punteggio pieno (6 punti in 2 gare).

Quello del primo tempo A? un Verona magnifico che crea occasioni da rete una dietro l’altra ma senza impegnare per bene l’estremo difensore granata Padelli. Al 40′ invece il primo tiro in porta del solito Luca Toni che di testa la mette all’angolo ma con un colpo di reni Padelli devia in angolo.
Il Torino sembra non reagire, e a inizio ripresa l’arbitro concede il penalty per i padroni di casa (rigore alquanto dubbio); del dischetto va l’infallibile bomber ed ex capocannoniere della serie A, Luca Toni che con un tiro potente centrale realizza il vantaggio.
Passano pochi minuti A? il Torino pareggia; tiro da posizione laterale, Rafael devia ma nella respinta arriva Baselli che sigla il momentaneo 1 a 1 (3 partite 3 gol per il granata).
Al 73′ Viviani (ottima la sua prova ieri) calcia una bella punizione in area e Gomez salta piA? in alto di tutti e colpisce la palla di testa e riporta in vantaggio il Verona ma la gioia dura soltanto 2 minuti; cross granata dove arriva Rafael che di pugno mette la palla fuori area dove Acquah, lasciato solo la mette dentro con un piattone piazzato.
Il Verona perde cosA� 2 punti ma siamo solo alla terza di campionato e va bene cosA�. Ora testa aA�domenica prossimaA�in trasferta a Bergamo contro l’Atalanta.
Forza Verona!

Stefano Saleri

About Stefano Saleri

View all Posts

Italiano di nascita, veronese per fortuna. Nato nel 1991, appassionato di sport e di informatica. Da sempre amante dei colori gialloblu dell' Hellas Verona, gira su e giù, destra e sinistra, in lungo e in largo l'Italia (sperando il prima possibile anche in Europa) a seguito della propria squadra del cuore. Decide di tatuarsi per ben due volte il Verona sulla pelle ancora quando stava nei bassifondi della Lega Pro (ex serie C). La passione non si esaurisce da spettatore perchè la domenica diventa portiere di calcio a 11. Fra le tante passioni, colleziona sciarpe delle squadre di tutta europa, che compra negli stadi in cui fa visita (tra cui lo Stamford Bridge e Upton Park di Londra, il Parc des Princes di Parigi, il Camp Nou di Barcellona, l'Allianz Arena di Monaco e lo Yankee Stadium di New York).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.