Vicenza corsaro ad Avellino

avellino_vicenza_05_59791_immagine_ts673_400

 

Un eurogoal di Cocco stende i lupi e regala la prima vittoria stagionale in trasferta ai biancorossi. Cinquina della capolista Carpi al Cittadella. Buoni i successi di Latina, Livorno, Pescara e Brescia. Bari sconfitto a Crotone: salta Mangia, arriva Nicola.

Nella serata che avrebbe dovuto lanciarli solitari al secondo posto in classifica, Castaldo & compagni scivolano in casa contro un Vicenza ordinato, arcigno, intelligente e anche un pizzico fortunato. Tuoni, lampi, fulmini e pioggia battente lasciavano presagire che sarebbe stata una serata tempestosaa�� ma i biancorossi di mister Marino non si sono fatti intimidire nA� dalle avverse condizioni atmosferiche, nA� dai soliti encomiabili e calorosi supporters irpini, nA� tantomeno dai denti e dagli artigli dei lupi in campo, reduci da quattro risultati utili consecutivi.

A gelare la tana del lupo A? stato al 28esimo del primo tempo uno strepitoso ed imparabile destro al volo di Cocco su traversone di Laverone che si A? infilato a mezza altezza alla sinistra della��incolpevole Gomis. Fino a quel momento la gara era stata equilibrata e senza sussulti, con il Vicenza piA? in palla della��Avellino e i biancoverdi meno brillanti del solito, incapaci di trovare spazi nella fitta rete costruita da Marino nella sua metA� campo e orchestrata con maestria da Di Gennaro.

Nei secondi 45 minuti di gioco Rastelli ha provato le carte SoumarA?, Arrighini e Petricciuolo per dare maggiore brio e velocitA� alla macchinosa e prevedibile manovra della sua squadra, ma il muro eretto dai veneti ha retto bene alla��urto grazie a due bei interventi della��estremo Bremec, ma soprattutto per la solita discutibile conduzione di gara della a�?premiata dittaa�? Manganiello-Santuari. La��arbitro di Pinerolo e la sua a�?gentilea�? assistente dopo le clamorose sviste dello scorso anno in occasione della gara pareggiata dagli irpini a Varese (goal non visto di Angiulli con palla al di lA� della linea di un metro e rete convalidata ad Ely al 95esimo con evidente carica sul portiere biancoverde), si sono ripetuti domenica sera annullando per un fuorigioco inesistente una rete regolarissima a Comi che avrebbe consegnato alla��Avellino un punto che tutto sommato sarebbe stato anche meritato. Invece a portare a casa la��intera posta in palio A? stato un Vicenza tonico e generoso che attuando un asfissiante pressing nella sua metA� campo, senza strafare, ma con ordine, disciplina e tenacia ha incassato la sua prima vittoria esterna stagionale che permette ai veneti di agganciare il gruppone attestato a quota 16 punti. I lupi, che sabato saranno impegnati nuovamente tra le mura amiche contro il Varese, restano a 23 punti e scivolano al quinto posto in classifica a cinque punti dalla vetta dove si A? attestato solitario il sempre piA? sorprendente Carpi.

La formazione di Castori, seppur priva del suo bomber Mbagoku, ha dato la��ennesima dimostrazione di forza e compattezza rifilando cinque reti al malcapitato Cittadella con doppietta del giovane Inglese. A tre punti dagli emiliani il Frosinone, crollato pesantemente a Pescara sotto i colpi di Maniero, Melchiorri e Pasquato. A 24 punti il Livorno, che in rimonta ha battuta una buona Pro Vercelli e lo Spezia che A? riuscito a portare a casa, non senza una buona dose di fortuna, un prezioso punticino dalla difficile trasferta di Terni. Sorprendente la vittoria del Brescia a Bologna: i rossoblA? passati in vantaggio con Cacia si sono fatti raggiungere nel finale da un micidiale uno-due firmato Caracciolo-Morosini.

Pesante anche la sconfitta incassata dal Bari a Crotone: 3 a 0 il risultato finale in favore dei calabresi, che A? costato la panchina a Devis Mangia, esonerato subito dopo la gara. Al suo posto il patron Paparesta ha scelto la��ex trainer del Livorno Davide Nicola che avrA� il difficile compito di riportare un entusiasmo sopito e risollevare una squadra che con soli 16 punti messi in cascina A? ben lungi dagli obiettivi proclamati ad inizio stagione.

Lascia la��ultimo posto in classifica il Latina che batte il Lanciano con una rete di Dellafiore e ridA� un poa�� di serenitA� alla��ambiente laziale. Pari sofferto, ma meritato quello acciuffato dal Varese contro il Perugia: umbri in vantaggio con Parigini, poi allo scadere Miracoli ha regalato un punto prezioso ai lombardi. In paritA� anche il derby siciliano tra Trapani e Catania: primo tempo di sola marca granata che chiudono avanti 2 a 0; ripresa tutta etnea e segnata dalla doppietta di Leto che permette ai suoi di uscire imbattuti dal Provinciale. Rinviata per maltempo la gara tra Virtus Entella e Modena

 

Risultati e marcatori 14esimo turno:

Avellino – Vicenza 0-1

27′ (1T) Cocco

Bologna – Brescia 1-2

29′ (1T) Cacia (Bo), 38′ (2T) Caracciolo (Br), 42′ (2T) Morosini (Br)

Carpi – Cittadella 5-2

26′ (1T) Gagliolo (Ca), 28′ (1T) Romagnoli (Ca), 35′ (1T) Barreca (Ci), 38′ e 44′ (1T) Inglese (Ca), 38′ (2T) Sgrigna (Rigore) (Ci), 49′ (2T) Lasagna (Ca)

Crotone – Bari 3-0

20′ (1T) Ciano, 22′ (2T) De Giorgio, 48′ (2T) Maiello

Latina – Virtus Lanciano 1-0

11′ (2T) Dellafiore

Livorno – Pro Vercelli 3-1

8′ (1T) Mosquera (Autorete), 28′ (2T) Vantaggiato (L), 34′ (2T) Siligardi (L), 42′ (2T) Jefferson (L)

Pescara – Frosinone 3-0

5′ (2T) Melchiorri, 19′ (2T) Maniero (Rigore), 42′ (2T) Pasquato

Ternana – Spezia 0-0

Trapani – Catania 2-2

10′ (1T) Abate (T), 19′ (1T) Basso (T), 2′ e 31′ (2T) Leto (C)

Varese – Perugia 1-1

30′ (2T) Parigini (P), 45′ (2T) Miracoli (V)

Virtus Entella – ModenaA� Rinviata

 

Nicola Iannaccone

About Nicola Iannaccone

View all Posts

"In una serata primaverile di un lontano aprile del XX sec., nasceva nella ridente e verde Avellino, Nicola Iannaccone, per tutti NIKO… l’insegnante precario, l’archeologo fossilizzato, il giornalista sfaccendato, il fotografo movimentato, l’incallito viaggiatore, l’inguaribile sognatore, l’autista impaziente, il calciatore scalciato, il Gascoigne misurato, il tennista smanettato, lo sportivo attapirato, ma soprattutto il tifoso sfegatato. Di chi? Dei lupi biancoverdi ovviamente, che non hai mai tradito, né abbandonato, al punto da aver fatto richiesta per avere residenza e domicilio presso la curva Sud del Partenio!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.