Volley A1 femminile: Busto e Casalmaggiore colpi da Play Off, Piacenza e Conegliano in fuga, risorge Modena.

Nel weekend appena trascorso le squadre sono scese in campo per la 17esima giornata della Master Group Sport Volley Cup di A1 femminile.

Si comincia sabato con un interessante anticipo allo Sporting Palace di Novara tra le padrone di casa della Igor Gorgonzola Novara (voto 5,5) e la Unendo YamamaY Busto Arsizio (voto 7). Luciano PedullA�, coach novarese, nei giorni precedenti la partita aveva detto che la squadra era stanca dopo una settimana intensa e da gran conoscitore di volley ca��ha preso. La sua Novara A? stata confusionaria, poco lucida e ha commesso tanti, troppi errori per poter ripetere le belle prove contro Modena e di Frosinone. Busto Arsizio di contro gioca una partita attenta, accorta e sfrutta appieno tutti gli errori delle padrone di casa (11 nel primo set e addirittura 12 nel terzo). La squadra di Carlo Parisi comanda sempre nel parziale da��apertura (12-16, 20-21 e 23-25) e in quello di chiusura (7-8, 15-21 e 17-25) mentre nel secondo set compie una rimonta che spegne le poche velleitA� di giornata della Igor: da 21-17 Novara a 22-25 Busto. Per la Unendo Yamamay (Arrighetti 16, Buijs 15 e Ortolani 11) una vittoria che puA? significare la svolta in una stagione con troppi alti e bassi, per Novara (Rosso 18) invece uno stop che non inficia il buon lavoro fatto fina��ora ma che rallenta la corsa al quarto posto ora un poa�� piA? distante.

Il big match di giornata si gioca al PalaBanca di Piacenza (3500 spettatori) ed A? la��ennesima conferma per la RebecchiNordMeccanica Piacenza (voto 8) che non lascia scampo nemmeno alla Foppapedretti Bergamo (voto 6,5) che esce dal campo comunque a testa alta. Le padrone di casa partono a spron battuto e senza troppi affanni si portano sulla��1-0 grazie a un deciso 25-17. Dal secondo set Bergamo si scuote e comincia a giocare una��ottima partita, nel secondo set sta sempre sotto (8-7 e 16-14) ma a contatto e ciA? permette alle orobiche di impattare con merito: 23-25. Nel terzo e quarto set la partita resta in bilico grazie al cambiopalla di Bergamo che risulta praticamente perfetto, il problema per Stefano Lavarini A? il muro-difesa che non riesce piA? a contrastare gli attacchi di Piacenza. Nei due set finali infatti Piacenza infatti a�?stampaa�? 9 muri contro i 2 delle ospiti e anche se con un poa�� di affanno le ragazze di Gianni Caprara portano a casa anche questo match: 25-21, 27-25 e 3-1. Per la RebecchiNordMeccanica top scorer A? Bosetti con 21 punti, seguita da Van Hecke a 19. Per la a�?Foppaa�? ennesima conferma per Loda (21) mentre una Diouf un poa�� in calo nelle ultime partite ne mette a terra comunque 13.

La Liu-jo Modena (voto 7) si riscatta e dopo due sconfitte consecutive torna a fare 3 punti espugnando il palazzetto della Robur Tiboni Urbino (voto 5) che non riesce piA? a vincere. Ea�� una vittoria che rilancia le modenesi nella corsa al terzo posto visto la sconfitta di Bergamo e ristaccare Novara nella difesa del quarto posto in graduatoria. Match senza storia fin dalle prime battute con la squadra di Mauro Chiappafreddo che controlla il match senza particolari patemi e in 75a�� di gioco conquista la��intera posta in palio: 18-25, 21-25 e 19-25 per un 3-0 mai in discussione. Per Modena bene Piccinini(15) e Fabris (10). Per Urbino che al momento A? nona e fuori dai play off le migliori sono state Kostic (11) e Negrini (10).

Sfrutta al meglio il secondo impegno casalingo consecutivo la PomA� Casalmaggiore (voto 7+) che soffrendo, forse oltremodo, respinge la��assalto della Ihf Frosinone (voto 5) che continua nella sua serie negativa di risultati. Nonostante la differenza in termini di classifica le laziali giocano una partita con tanto cuore e determinazione che un poa�� spaventa le a�?rosaa�? di Alessandro Beltrami. Infatti Frosinone si aggiudica il primo parziale col punteggio di 28-30. Casalmaggiore reagisce subito e impatta le sorti del match con un set senza sbavature: 25-21. Come spesso accade il terzo set A? quello decisivo, la PomA� gioca un brutto set condito da ben 10 errori diretti e si ritrova sotto addirittura 18-21. Qui le casalasche trovano quella��ordine smarrito fino a quel momento, Frosinone non capitalizza la��occasione per portare a casa almeno un punto e deve cedere al fotofinish: 25-23. Il quarto set, nonostante il punteggio resti in bilico (7-8 e 15-16), A? sempre comunque controllato da Casalmaggiore che sprinta (21-18) e chiude facendo un altro importante passo verso i play off (ora +7 sul nono posto). La��Mvp del match per le padrone di casa A? Stevanovic (22 con 7 muri), ottime cose anche da Gennari (18). Per la Ihf spiccano le due veterane Gioli (22) e Angeloni (12).

Si conferma al secondo posto in classifica la Imoco Volley Conegliano (voto 7) che senza problemi batte col massimo scarto la Banca di ForlA� (voto 4,5). Marco Gaspari opta per un poa�� di turn over ma il risultato non A? mai in discussione, addirittura abissale la differenza nel secondo parziale (16-5 e 21-7 i passaggi. Facili tre punti quindi per le venete che in appena 71a�� di gioco mandano in archivio il match: 25-21, 25-10, 25-22 e 3-0. Per la Imoco Fiorin (14) e Barcellini (12) sugli scudi, per ForlA� in doppia cifra ci va solo Ventura con 10 punti.

Riposava la Openjobmetis Ornavasso.

 

Edoardo Matella

Edoardo Matella

About Edoardo Matella

View all Posts

Sono nato a Novara il 20 febbraio del 1980 e abito ad Omegna (VB), piccolo centro sul lago d'Orta, alto Piemonte. Fin da ragazzo ho coltivato la passione per lo sport e per la pallavolo nello specifico. Inizio presto ad allenare, ritagliandomi una discreta carriera nelle cosiddette "minors" (Omegna, Ornavasso, Verbania, Castelletto Ticino, Domodossola ed Arona) con un paio di esperienze importanti all'Asystel Novara e al Chieri Volley Club alle quali però non sono riuscito a dare seguito. Smessi i panni del coach dall'agosto 2013 sono dirigente con mansioni di Team Manager delle squadre giovanili dell'Omegna Calcio 1906, dove cerco di portare un po' della mia esperienza maturata in tanti anni di sport! Ora provo a dilettarmi nel raccontarvi cosa accade nel campionato di volley di A1 femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.