Volley A1 femminile: Piacenza allunga, conferme per Conegliano e Bergamo, Novara insidia Modena. Casalmaggiore, sprint play off.

Turno infrasettimanale per la A1 femminile, che ha visto Conegliano e Piacenza vincere in trasferta e allungare su Modena sconfitta ora incalzata da Novara. Per la lotta play off tre punti importanti per Casalmaggiore.

Al PalAmico di Castelletto Ticino, casa della Openjobmetis Ornavasso (voto 6), la Rebecchi NordMeccanica Piacenza (voto 7,5 per la continuitA�) conquista una��altra vittoria netta in tre set. Le piacentine comandano il gioco grazie a percentuali strepitose in attacco (61% di squadra, 92% su 12 palloni per De Kruijf) e non danno mai modo alle padrone di casa di restare in partita. Primo e terzo set in fotocopia (17-25 e 19-25) mentre nel secondo parziale la partenza delle Api A? confortante (4-1) ma non basta, cosA� come non A? bastato un finale tutto cuore (22-25). Per Ornavasso bene Muresan (17) non supportata dalle altre bocche da fuoco, mentre per Piacenza ottime cose come sempre da Bosetti (17), la giA� citata De Kruijf (15) e Vindevoghel (12).

Alla vittoria della capolista risponde a voce alta la Imoco Volley Conegliano (voto 7+) che passa in quattro set a Modena contro la Liu-Jo (voto 5,5) e si conferma al secondo posto in classifica. Nei primi due set la squadra di Marco Gaspari mostra una pallavolo molto efficace e a tratti spettacolare e per Modena (18 errori diretti nei primi due parziali, 34 a fine gara) A? notte fonda: 19-25 e 21-25. Dal terzo set la Liu-Jo riesce a limare gli errori, inizia a murare e difendere con piA? aggressivitA� e continuitA� e ne escono due set spettacolari chiusi ai vantaggi. Piccinini e compagne riaprono la contesa vincendo il terzo set per 25-23. Di slancio iniziano in maniera positiva anche il quarto set (8-6 e 16-14) ma Conegliano non demorde e meritatamente chiude la contesa al secondo match point: 26-28 e 3-1. Piccinini e Rousseaux a quota 18 le bomber di giornata per Modena, Conegliano ringrazia le sue schiacciatrici Nikolova (18), Fiorin (15) e Barcellini (11).

Vince in trasferta e si porta a un solo punto dal quarto posto la Igor Gorgonzola Novara (voto 7,5), grazie al successo per 3-1 ottenuto sul campo della Ihf Frosinone (voto 5). Partita dominata dalle novaresi che hanno solo un passaggio a vuoto nel terzo set e sul finale del quarto, forse dovuto a un poa�� di stanchezza dopo la bella ma impegnativa vittoria su Modena di appena 72 ore fa. Rosso (20), Murphy (18) e Casillo (12) le migliori per la squadra di Luciano PedullA� che si conferma squadra di tutto rispetto pronta a recitare un ruolo da protagonista nel finale di regular season e soprattutto ai play off. Parziali fissati sul 18-25, 18-25, 25-20 e 23-25 che condannano Frosinone (Gioli 18) alla tredicesima sconfitta stagionale, la settima consecutiva.

Vittoria in trasferta anche per la Foppapedretti Bergamo (6,5) che passa a ForlA� sconfiggendo la Banca di ForlA� (5,5) in piena crisi di gioco e risultati. Qualche segnale di ripresa per la squadra di casa rispetto al rovescio interno di domenica con Ornavasso, ma non basta. La squadra di Stefano Lavarini domina in primo e terzo set mettendo in evidenza la differenza tecnica tra i due sestetti (16-25 e 17-25). Il terzo set vede ForlA� giocare col coltello tra i denti, Bergamo forse un poa�� sorpresa da tale veemenza cede in parziale un poa�� inaspettatamente: 25-23. Ma A? nel quarto set che Bergamo fa vedere tutto il suo carattere, sotto 16-10 con grande pazienza si mette e murare e difendere come sa e al fotofinish chiude la contesa prima che potesse allungarsi a un sempre pericolo tie-break (23-25). Loda (20) si conferma su ottimi livelli, ottimo match anche per Stufi (12). Per ForlA� in doppia cifra ci vanno Ventura (12) e Spelman (12).

Tre punti, soprasso eA� ritorno in piena zona play offA� per la PomA� Casalmaggiore (voto 7) che in casa batte col massimo scarto la Robur Tiboni Urbino (voto 5-) alla quarta sconfitta consecutiva. Nonostante due parziali si siano conclusi ai vantaggi (25-23 il primo e 27-25 il terzo) la partita A? sempre stata condotta dalla squadra di Alessandro Beltrami che paga qualche errore di troppo nei finali di set (21-14 gli errori totali diretti per la PomA�). Quasi imbarazzante lo scarto del secondo parziale con Casalmaggiore che si A? trovata avanti 21-8 salvo chiudere il set sul 25-19. Ottima prova la servizio per le casalasche (11 ace, 8 di Zago), con la stessa Zago che A? anche la��Mvp del match con 23 punti, 15 punti per Gennari e 10A� per Lipicer. Per Urbino emerge solo la��esperta Negrini con 12 palloni messi a terra.

 

Riposava la Unendo YamamaY Busto Arsizio.

 

Edoardo Matella

Edoardo Matella

About Edoardo Matella

View all Posts

Sono nato a Novara il 20 febbraio del 1980 e abito ad Omegna (VB), piccolo centro sul lago d'Orta, alto Piemonte. Fin da ragazzo ho coltivato la passione per lo sport e per la pallavolo nello specifico. Inizio presto ad allenare, ritagliandomi una discreta carriera nelle cosiddette "minors" (Omegna, Ornavasso, Verbania, Castelletto Ticino, Domodossola ed Arona) con un paio di esperienze importanti all'Asystel Novara e al Chieri Volley Club alle quali però non sono riuscito a dare seguito. Smessi i panni del coach dall'agosto 2013 sono dirigente con mansioni di Team Manager delle squadre giovanili dell'Omegna Calcio 1906, dove cerco di portare un po' della mia esperienza maturata in tanti anni di sport! Ora provo a dilettarmi nel raccontarvi cosa accade nel campionato di volley di A1 femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.