Volley A1 femminile Play Off: Conegliano e Piacenza avanti facile. Sorpresa Busto, Novara semifinale ed Europa.

Si esauriscono tutti e quattro in due partite i quarti di finale dela campionato di A1 femminile. E se Piacenza e Conegliano rispettano i pronostici vincendo nettamente in due partite le proprie serie eliminando Urbino e Casalmaggiore, Busto e Novara compiono due imprese contro Bergamo e Modena e approdano in semifinale.

La sorpresa maggiore la regala sicuramente la Unendo YamamaY Busto Arsizio (voto 8) che elimina con un netto 2-0 la Foppapedretti Bergamo (voto 5,5). Il ‘capolavoro’ la squadra di Carlo Parisi lo compie in gara 1 quando espugna il PalaNorda col massimo scarto.A� Busto era in crescita da qualche settimana, mentre l’involuzione di Bergamo A? parsa forse troppo netta rispetto al finale di stagione regolare. Fattosta che le varesine spinte dal trio Arrigheti, Buijs, Ortolani soffrono un set (il primo 21-25), poi si sciolgono e non danno scampo a una spenta Foppa che deve alzare bandiera bianca (21-25 e 11-25). La Unendo YamamaY sfodera una prova eccellente a muro (13-2) e Bergamo per riportare la serie a casa propria ha bisogno di un mezzo miracolo in gara 2. Miracolo che purtroppo per Stefano Lavarini non avviene, di fronte ai 3000 e piA? del PalaYamamaY le padrone di casa non si fanno sfuggire la possibilitA� di centrare la quarta semifinale scudetto consecutiva, e cosA� A?. Partita sempre condotta dalle bustocche (8-7, 16-12, 21-16 e 25-17) che solo nel finale di secondo set (25-23) tremano un po’, ma in questo momento stanno meglio di Bergamo e seppur faticando lA� chiudono virtualmente la serie. Il terzo set A? quasi una passerella per Busto che anche in gara 2 A? trascinata da Arrighetti (14), Buijs (14) e Ortolani (15). Bergamo A? apparsa in difficoltA� e stranamente confusa e abbandona prematuramente la corsa scudetto.
L’altra serie che sembrava potesse essere lunga ed equilibrata era quella che vedeva di fronte la Igor Gorgonzola Novara (voto 7,5) e la Liu-jo Modena (voto 6-). Le piemontesi vincono 2-0 con un doppio 3-1 (in quarto in quattro confronti tutti vinti) e approdano, da neo promossa, alle semifinali e conquistano un posto nelle coppe europee per la prossima stagione. Sia in gara1 che in gara2 le emiliane partono bene e si portano in vantaggio, salvo poi cedere alla distanza e lasciare strada alle piA? toniche e motivate novaresi. SA�, perchA? Modena A? parsa un po’ arrendevole, vittima delle assenze (Cardullo su tutte) e di una stagione che comunque ha visto la squadra di Mauro Chiappafreddo molto scostante. Gongola invece Luciano PedullA� che subentrato a Stefano Colombo, con una squadra scollata e molta tensione in societA�, grazie al suo unico modus operandi conosciuto, ovvero il lavoro, ha portato la Igor (da neo promossa, ricorda la splendida cavalcata della sua prima Asystel Novara finalista scudetto) tra le top quattro e alla qualificazione alle coppe europee. Rosso e Murphy sono le mattatrici di questo quarto di finale, ma A? tutto il colelttivo novarese che funziona a meraviglia grazie anche a chi entra dalla panchina sempre pronta e dare il proprio contributo. Per Modena, una stagione non totalmente soddisfacente, ma comunque una buona base (Fabris, Piccinini su tutte) sulla quale lavorare per dare continuitA� al volley femminile in una piazza storica che negli ultimi anni ha vissuto troppi momenti bui.
Rispettano in pieno il pronostico senza soffrire piA? di tanto le prime due della classifica ovvero la Rebecchi NordMeccanica Piacenza (voto 7) e la Imoco Volley Conegliano (voto 7+).
La squadra di Gianni Caprara (che a fine stagione lascerA� le piacentine, in arrivo forse Micelli) elimina la Robur Tiboni Urbino (voto 6) con un doppio 3-0 che non ammette repliche. Nei sei set disputati la marchigiane toccano una sola volta 20 punti, nell’ultimo di gara2 che certifica una supremazia e una differenza tecnica abissale. E’ il reparto schiacciatrici di Piacenza che funziona a meraviglia: Bosetti, Meijners e Van Hecke picchiano duro e per Urbino non c’A? scampo. Per le ragazze di Stefano Micoli una stagione comunque positiva culminata con la importante qualificazione ai play off scudetto.
Anche la Imoco Volley Conegliano (voto 7+) approda in semifinale eliminando in due partite la PomA� Casalmaggiore (voto 6,5) anche in questo caso con un doppio 3-0. Senza storia gara1, con le venete di Marco Gaspari che dominano la contesa tranne un piccolo passaggio a vuoto nel finale di terzo set (29-27).A� Gara2 A? molto piA? equilibrata ma la caratura tecnica superiore di Conegliano esce alla distanza e anche quando nel terzo set la contesa pare riaprirsi (16-10 PomA�) la Imoco fa quadrato e la spunta accedendo alla semifinale per il secondo anno consecutivo. Per Casalmaggiore un buon anno (il primo) in A1 con la voglia di riprovarci magari presentandosi ai nastri di partenza (confermando Alessandro Beltrami che ha innegabilmente lavorato bene) della prossima stagione con una piccola ambizione in piA? sintomo di crescita tecnica e societaria.
Sabato si parte con le semifinali, sempre al meglio delle tre partite, i campi che ‘comanderanno’ le serie saranno Piacenza e Treviso.

Edoardo Matella

Edoardo Matella

About Edoardo Matella

View all Posts

Sono nato a Novara il 20 febbraio del 1980 e abito ad Omegna (VB), piccolo centro sul lago d'Orta, alto Piemonte. Fin da ragazzo ho coltivato la passione per lo sport e per la pallavolo nello specifico. Inizio presto ad allenare, ritagliandomi una discreta carriera nelle cosiddette "minors" (Omegna, Ornavasso, Verbania, Castelletto Ticino, Domodossola ed Arona) con un paio di esperienze importanti all'Asystel Novara e al Chieri Volley Club alle quali però non sono riuscito a dare seguito. Smessi i panni del coach dall'agosto 2013 sono dirigente con mansioni di Team Manager delle squadre giovanili dell'Omegna Calcio 1906, dove cerco di portare un po' della mia esperienza maturata in tanti anni di sport! Ora provo a dilettarmi nel raccontarvi cosa accade nel campionato di volley di A1 femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.