Zona Zulie: HiguaA�n lancia…l’Inter

Era da un po’ che non accadeva, ma alla fine A? successo: l’Inter ritrova la testa solitaria della classifica.

Merito di…Gonzalo HiguaA�n, che con il tanto classico quanto crudele ‘gol dell’ex’ dA� alla Juventus la vittoria nello scontro diretto con il Napoli, arrivato alla sfida con i bianconeri non in perfetta forma, fisicamente e forse anche mentalmente.
I bianconeri sono certamente piA? abituati a certe pressioni, e infatti loro la concentrazione l’hanno ritrovata, dopo alcuni sbandamenti che stanno preoccupando, in questa annata.

Nel frattempo la squadra di Luciano Spalletti, un mattoncino alla volta (e sfruttando la forza assenza di impegni europei), si A? posizionata in cima a tutti, dopo il fin troppo facile 5-0 su un Chievo probabilmente giA� in clima di feste natalizie (e qui le battute sulla proprietA� che vende pandori si sprecano…).

La scalata alla cima della Serie A per la ‘Beneamata’, oltretutto, arriva nel momento peggiore per i ‘cugini’ del Milan, riusciti nell’impresa di far fare allo sgangherato Benevento il proprio primo punto in classifica, dopo 14 giornate di zero assoluto.
Con, per aggiungere sale alla ferita, 2-2 arrivato al 95imo minuto su gol di testa del portiere avversario…

Dietro il trittico di battistrada continua nel suo ruolino la Roma, che si sbarazza senza problemi della SPAL (3-1), e attende il recupero con la Samp per provare ad agguantare la Juventus al terzo posto.

In attesa di rimettersi in pari con le gare giocate anche i dirimpettai della Lazio, a -2 dei giallorossi, e che sono reduci da una vittoria di carattere proprio contro i blucerchiati.

Sempre malissimo il Sassuolo, cui il cambio di panchina non A? servito ad altro che a ridare fiato alla Fiorentina: 3-0 e l’idea che, se riuscirA� a trattenere tutti i suoi migliori talenti per un paio di stagioni, ne uscirA� una big in piA?.

Pareggi-brodino, infine, tra Torino-Atalanta e Bologna Cagliari: due 1-1 che non scontentato nessuno.

Vittoria importante, nel big match settimanale della Premier League, per il Manchester United di JosA� Mourinho: i ‘Red Devils’, grazie soprattutto alle paratone di David De Gea, sbancano l’Emirates di Londra, sconfiggendo per 3-1 l’Arsenal.
Successo che vale piA? per il morale, in veritA�, dato che poi la capolista Manchester City ha risposto conquistando a sua volta i 3 punti, sudatissimi, battendo 2-1 in casa il West Ham.
La squadra di Pep Guardiola mantiene dunque gli 8 punti di vantaggio sui ‘cugini’, con la terza piazza per il Chelsea, che ha la meglio per 3-1 sul Newcastle di Rafa Benitez.

Torna al successo il Bayern Monaco, in Germania, dopo lo stop di settimana scorsa: 3-1 all’Hannover e vantaggio in classifica consolidato, stante la roboante sconfitta del Lipsia, travolto per 4-o sul campo dell’Hoffenheim.
Una frenata, quella della squadra della Red Bull, di cui non riescono ad approfittare le immediate inseguitrici: lo Schalke04 non va oltre il 2-2 interno con il Colonia, il Borussia Dortmund pareggia (1-1) a Leverkusen e l’altro Borussia, il ‘Gladbach, dopo il successo sulla capolista di una settimana fa viene schiacciato per 3-0 a Wolfsburg.

Giornata tutt’altro che allegra, per le prime della classe della Liga: pareggiano Barcellona (2-2 in casa col Celta Vigo) e Real Madrid (0-0 a Bilbao con l’Athletic), addirittura sconfitto il Valencia (1-0 sul campo del Getafe). Ride solo l’AtlA�tico Madrid del ‘Cholo’ Simeone, che al ‘Wanda Metropolitano’ si sbarazza non senza qualche patema d’animo della Real Sociedad (2-1), portandosi a una sola lunghezza dai ‘Pipistrelli’ di Simone Zaza, e a -6 dalla vetta.

Prima clamorosa sconfitta, in Francia, per il PSG che scivola a Strasburgo (2-1), squadra impelagata nella lotta per non retrocedere.
Del passo falso dei parigini approfittano tutte le avversarie dirette: il Monaco battendo in casa l’Angers (1-0), il Lione sbancando Caen (1-2) e, in parte, l’Olympique Marsiglia, che strappa un punto importante a Montpellier.
Vince anche il Nizza: 3-1 sul Metz e in rete anche Mario Balotelli.

E ora tanti saluti e buona ultima giornata della fase a gironi della Champions League!

Federico Zuliani

About Federico Zuliani

View all Posts

Classe '82, juventino dalla placenta, nonostante la laurea in Scienze Politiche ha ben presto capito che la politica era meglio prenderla in giro che studiarla. Messe quindi da parte le varie ipotesi di riforma del sistema elettorale, ha scelto di dar libero sfogo al proprio umorismo abrasivo col ‘Pagellone’, attraverso cui dà i voti ai protagonisti della politica locale. Del medesimo argomento, di Sport e di tanto altro scrive sul settimanale LegnagoWeek. Collabora inoltre con altre testate cartacee e online, occupandosi di vari temi. Per ovviare allo stress dell’attività giornalistica nell’agone politico, si dedica alla “cultura del cibo”. In seguito a questa passione, ha intrapreso l’attività di food blogger, recensendo ristoranti, discutendo di ricette e litigando coi buchi della cintura. Mangia, prega, ama e impreca a Legnago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.