Zona Zulie: Il sorpasso

SarA� anche scontato, come titolo, ma non poteva essere che questo il tema della settimana, con la Juventus che passa in testa alla classifica, portandosi a +1 sul Napoli, e con una partita in meno (quella da recuperare mercoledA�, a Torino, contro l’Atalanta).

I bianconeri, grazie alla bella doppietta di Paulo Dybala (che ha aperto le marcature con una stupenda punizione delle sue), archiviano senza particolari patemi d’animo l’Udinese, completando una settimana nella quale ha centrato anche l’obiettivo del passaggio del turno in Champions League, grazie a una stoica rimonta a Wembley contro il Tottenham.

Il Napoli, dal canto suo, non A? riuscito ad andare oltre lo 0-0 a San Siro contro l’Inter, perdendo la testa della classifica dopo un lungo periodo da prima della classe.

Di questo pareggio milanese approfittano – parzialmente – le romane e il Milan: i giallorossi si sbarazzano 3-0 del Torino, mentre la Lazio conquista il 2-2 a Cagliari all’ultimo respiro, grazie ad un clamoroso gol di tacco di Ciro Immobile in pieno recupero. Biancocelesti peraltro penalizzati, per l’ennesima volta, dall’utilizzo ancora piuttosto ‘ballerino’ del VAR, e che scendono a 3 punti dai ‘cugini’, ma mantengono la lunghezza di vantaggio sui nerazzurri. Cui, invece, si avvicina il Diavolo, grazie alla vittoria – anche questa all’ultimo respiro – contro il Genoa.

Perde anche l’altra squadra del capoluogo ligure, la Sampdoria, clamorosamente travolta a Crotone per 4-1: un risultato importante, per i pitagorici, nella corsa per la salvezza, che ha visto Sassuolo e SPAL impattare 1-1 ma che, soprattutto, deve registrare l’importante successo (1-0) dell’Hellas sul Chievo nel derby di Verona.

La squadra di Pecchia ha creato un accorciamento della classifica, nelle posizioni ‘calde’, con la squadra della Diga che ha ora un solo punto di vantaggio sulla zona retrocessione, con tre squadre terzultime a 24 punti.

L’Atalanta vince 1-0 a Bologna, ma i felsinei sono ancora relativamente tranquilli, in virtA? dei risultati di cui sopra.

Chiudiamo con l’1-o con cui la Fiorentina ha battuto il Benevento: niente di significativo, dal punto di vista sportivo, ma da quello emozionale c’A? molto da raccontare, trattandosi della prima partita giocata dopo il tragico addio a Davide Astori.

E allora non puA? non suonare come un segno del destino che, a marcare il gol-vittoria, sia stato Vitor Hugo, il giocatore che ha preso in campo il posto del capitano, e che come numero di maglia ha il 31, ossia quello di Astori al contrario, il 13, che la Fiorentina ha ritirato (e altrettanto ha fatto il Cagliari). E a che ora A? arrivata la rete? Alle 13…

In Inghilterra, massima attenzione per la rivalitA� piA? importante della Premier League, quella tra Manchester United e Liverpool. All’Old Trafford vincono i padroni di casa, grazie alla doppietta di Marcus Rashford, il ragazzo prodigio lanciato da Van Gaal, e che Mourinho si ostina a tenere piA? in panchina che in campo (non partiva titolare da due mesi e mezzo).
Ora si attende la risposta dei ‘cugini’ del City, impegnati stasera sul campo dello Stoke City, e comunque saldamente in testa con 14 punti di vantaggio.
Al terzo posto in classifica sale il Tottenham, che vince 4-1 a Bournemouth, ma perde per infortunio Harry Kane.

In Bundesliga il Bayern Monaco gioca a tennis con l’Amburgo (6-0), rispondendo alla vittoria esterna dello Schalke04 a Mainz (0-1).
Sulla squadra di Gelsenkirchen accorcia cosA� il Borussia Dortmund, che si porta a -1 grazie al sofferto 3-2 interno contro l’Eintracht Francoforte, piegato con un gol al 94A� di Batshuayi, autore di una doppietta.

In Spagna vincono tutte le big: il Barcellona 2-0 a Malaga, l’AtlA�tico Madrid 3-0 in casa con il Celta Vigo, ed il Real 2-1 (doppietta di Cristiano Ronaldo) ad Eibar.
Nella sfida piA? attesa della giornata, infine, il Valencia va a vincere 2-0 sul campo del Siviglia di Vincenzo Montella, atteso ora alla sfida europea contro lo United.

Chiusura come sempre con la Ligue1, il cui turno si A? aperto venerdA� con il 3-1 a Strasburgo del Monaco (in gol anche Jovetic), cui ha subito risposto il PSG battendo 5-0 il Metz, e confermando i 14 punti di vantaggio in classifica, che non bastano perA? per guarire la ferita dell’eliminazione dalla Champions, per mano del Real Madrid, e di CR7 in particolare.
Il Marsiglia conquista Tolosa (1-2), confermandosi la terza forza del torneo, mentre festeggiano anche gli italiani: il Nantes di Claudio Ranieri batte 1-0 il Troyes superando il Rennes al quinto posto, mentre Mario Balotelli – assente – puA? applaudire il suo Nizza che vince 5-2 a Guingamp grazie al poker di Alassane Plea, il ‘gemello’ di SuperMario.

Fatto il nostro dovere, concentriamoci ora sui vari impegni della settimana, soprattutto sulla chiusura degli ottavi di finale di Champions League!

Federico Zuliani

About Federico Zuliani

View all Posts

Classe '82, juventino dalla placenta, nonostante la laurea in Scienze Politiche ha ben presto capito che la politica era meglio prenderla in giro che studiarla. Messe quindi da parte le varie ipotesi di riforma del sistema elettorale, ha scelto di dar libero sfogo al proprio umorismo abrasivo col ‘Pagellone’, attraverso cui dà i voti ai protagonisti della politica locale. Del medesimo argomento, di Sport e di tanto altro scrive sul settimanale LegnagoWeek. Collabora inoltre con altre testate cartacee e online, occupandosi di vari temi. Per ovviare allo stress dell’attività giornalistica nell’agone politico, si dedica alla “cultura del cibo”. In seguito a questa passione, ha intrapreso l’attività di food blogger, recensendo ristoranti, discutendo di ricette e litigando coi buchi della cintura. Mangia, prega, ama e impreca a Legnago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.