Zona Zulie: Lampi di Pipita

Edizione ritardataria di ‘Zona Zulie’, questa settimana, per attendere gli esiti del posticipo del lunedA� tra Hellas Verona ed Inter.
I nerazzurri, con tutto il rispetto possibile per la squadra di Fabio Pecchia, faticano piA? del dovuto per conquistare la vittoria, ma alla fine contano i tre punti che ridanno alla banda di Spalletti il secondo posto solitario in classica.

Classifica che A? sempre guidata dal Napoli, lesto a sbarazzarsi del Sassuolo (3-1), nonostante qualche disattenzione di troppo.

Il risultato di giornata A? perA? il successo per 2-0 della Juventus in casa del Milan, grazie alla doppietta di un ritrovato Gonzalo HiguaA�n.
I bianconeri si mantengono dunque in scia alle due battistrada (in accoppiata con la Lazio che passeggia contro il Benevento), e affondano sempre di piA? un Diavolo che fatica a trovare il bandolo della matassa. Al momento Vincenzo Montella pare non rischiare, ma urge inversione di tendenza.

Con il 4-1 al Chievo la Sampdoria si candida ad essere sempre di piA? quel che A? stata lo scorso anno l’Atalanta, che in questa stagione A? invece un po’ discontinua, e che ha infatti perso a Udine, dove Gigi Delneri ha saputo rinsaldare la propria panchina.

Brutto scivolone della Fiorentina a Crotone (2-1), che mette in saccoccia 3 punti importanti per quanto concerne la zona calda, dove si rivela d’oro per la SPAL l’1-0 al Genoa.

La Roma, con l’ennesimo 1-0 tenta di non perdere ulteriore terreno dal quartetto di testa, mentre torna a respirare il Torino con il 2-1 interno sul Cagliari.

In Premier League importantissimo successo del Manchester United sul Tottenham, in uno degli scontri diretti piA? attesi. La squadra di Mourinho stacca cosA� di 3 punti gli Spurs, ma rimane a -5 dai ‘cugini’ del City, che vincono – seppur faticando – anche sul campo del WBA. Quarta piazza per Chelsea e Arsenal, entrambe vincenti ma poco convincenti, mentre torna a sorridere il Liverpool con il 3-0 all’Huddersfield.

Tornano a ristabilirsi le gerarchie in Germania, dove il Bayern si riappropria della testa solitaria della classifica, battendo il Lipsia (2-0) e approfittando del capitombolo del Borussia Dortmund ad Hannover (4-2). Altra sconfitta per la Werder Brema, che perde 3-0 in casa contro l’Augsburg e caccia l’allenatore.

E’ fuga barcellonista, invece, in Spagna: i blaugrana vanno a vincere anche a Bilbao (0-2) e cacciano il Real Madrid a -8 (a pari merito con l’AtlA�tico che non va oltre l’1-1 casalingo contro il Villareal), dopo che i blancos sono caduti (2-1) sul campo del Girona.
Seconda piazza per il sempre piA? strabiliante Valencia, con Simone Zaza in gol per la sesta partita consecutiva.

Prova di forza del PSG in Ligue1, con un secco 3-0 al Nizza di Balotelli. Tiene il passo al Monaco, che va a vincere per 2-0 a Bordeaux. Si ferma, invece, il momento magico del Nantes di Claudio Ranieri, sconfitto a Digione (1-0) e scavalcato in classifica da Lione e Marsiglia, vittoriosi con Metz (2-0 in casa) e Lilla (1-0 in trasferta).

Ora spazio alla Champions League, ma anche a una dedica: l’edizione odierna della rubrica, infatti, A? per un amico che purtroppo da stanotte non c’A? piA?. Grande appassionato di calcio e tifosissimo granata, Paolo era davvero una bella persona e mi mancherA�.

Federico Zuliani

About Federico Zuliani

View all Posts

Classe '82, juventino dalla placenta, nonostante la laurea in Scienze Politiche ha ben presto capito che la politica era meglio prenderla in giro che studiarla. Messe quindi da parte le varie ipotesi di riforma del sistema elettorale, ha scelto di dar libero sfogo al proprio umorismo abrasivo col ‘Pagellone’, attraverso cui dà i voti ai protagonisti della politica locale. Del medesimo argomento, di Sport e di tanto altro scrive sul settimanale LegnagoWeek. Collabora inoltre con altre testate cartacee e online, occupandosi di vari temi. Per ovviare allo stress dell’attività giornalistica nell’agone politico, si dedica alla “cultura del cibo”. In seguito a questa passione, ha intrapreso l’attività di food blogger, recensendo ristoranti, discutendo di ricette e litigando coi buchi della cintura. Mangia, prega, ama e impreca a Legnago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.